Barbie e la sua casa ecologica

Barbie è un’icona fashion si sa, l’architettura è il mio mestiere e quindi non posso evitare di parlarvi di questa fantastica new dal Barbie world!!

La Mattel Inc. ha recentemente lanciato, alla presenza di centinaia di spettatrici junior e della stampa americana, un concorso per professionisti (in carne e ossa!) per la progettazione della nuova casa ecologica della bionda in miniatura più famosa al mondo. Vincitrici del concorso (di cui io non sapevo niente, accidenti!!!)  sono risultate due giovani progettisti donne, l’una cinese l’altra croata, entrambe diplomate ad Harvard, che con la loro Aia Barbie Dream House si sono aggiudicate il premio di mille dollari, subito devoluti ad una scuola di design di Filadelfia.

Ed ecco allora pannelli fotovoltaici sui tetti, green roof, pavimenti in bambù e vernici naturali, elettrodomestici di classe A e sistemi di recupero dell’acqua degli scarichi e per l’irrigazione dei giardini, senza dimenticare la scelta di materiali a chilometro zero. Sono queste le caratteristiche di ogni casa sostenibile che si rispetti, e Barbie non poteva certo rimanere indietro! Senza dimenticare un arredo di design con l’inserimento di articoli da design victim come la celebre lampada Castiglioni!

Sarà anche “eco-friendly”, ma la sua nuova casa è una dimora principesca di oltre 4mila piedi quadrati affacciata sulla spiaggia di Malibù, con un ampio spazio all’aperto di 2.003 piedi quadri per gli animali domestici. La stessa Barbie avrebbe chiesto molto spazio per il divertimento, un armadio “torre” controllato dal computer, un’immensa open chef’s kitchen ed un office/library/meeting space; non ci sono invece i due garage per le sue auto, ma solo un piccolo parcheggio per la sua vespa rosa.

La casa di Malibù non verrà realizzata  (la sua versione reale avrebbe sul mercato immobiliare un valore di 7,5 milioni di dollari). Si tratta di un progetto per avvicinare le nuove generazioni all’architettura e al mondo del design in generale. Un tentativo anche di riscatto dalle pesanti accuse mosse da Greenpeace nei confronti della Mattel per l’uso eccessivo di plastiche nel packaging delle sue bambole e anche un modo di dimostrare il suo impegno didattico di sensibilizzazione delle nuove generazioni alla questione ecologica, ma è anche e soprattutto l’occasione di presentare la nuova barbie architetto, con occhiali da vista, caschetto da cantiere e rotolo porta disegni sulla spalla (forse sarebbe stata più moderna con un porta computer!) che è stata lanciata sul mercato lo scorso 15 Agosto.

non so voi ma io le voglio, sia la bambola che la casa. L’ultima in versione reale ovviamente!!

Annunci

2 thoughts on “Barbie e la sua casa ecologica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...