Fashion history_le borse che hanno fatto la storia della moda, top 3!

Lo sappiamo tutte, senza una borsa ci sentiamo nude! Lo sa bene anche il sociologo francese Claude Kaufmann che a questo oggetto del desiderio ha dedicato addirittura un libro, Le Sac, une petite histoire d’amour!

Ecco allora a proposito una breve carrellata delle borse più famose e desiderate, partendo dalla top 3!

Inizierei dalla 2.55 di Chanel, sinonimo da sempre di lusso ed eleganza!

Creata nel febbraio del 1955 e da questa data storica prende il suo nome, 2.55 infatti sta a singificare proprio il mese e l’anno di nascita, febbraio 1955. La 2.55 fu creata da Mademoiselle Coco Chanel, la quale penso’ ad una borsa che lasciasse la mani libere. LA borsa racchiude in se anche l’unicità e la tradizione della lavorazione artigianale: per produrre una Chanel 2.55 occorrono 18 ore di lavorazione e l’impiego di diversi artigiani.

La sua forma inimitabile, il ricercato effetto matelassè, la lunga tracolla lavorata, ne fanno un pezzo intramontabile e da intenditrici. Per molte infatti la Chanel 2.55 non è una semplice borsa ma è ‘la’ borsa per eccellenza. Pur essendo un evergreen questo modello conosce diverse varianti in cui viene declinata nelle nuove collezioni.

 

Un’altra signora borsa: la Kelly di Hermès

La Kelly Bag nasce nel 1935, durante la reggenza dei fratelli Adolphe and Émile-Maurice Hermès (nipoti del fondatore della maison Thierry),come una borsa da sella da utilizzare durante le battute di caccia, sula quale i fratelli Hermès decidono di compiere un restyling: riducono le sue dimensioni, trasformandola in un’elegante borsa da passeggio.

La borsa ottiene subito successo, ma dovremo aspettare ancora circa vent’anni prima che questa borsa di Hermès venga battezzata con il nome che tutti conosciamo. Siamo infatti nel 1956: Grace Kelly, una delle attrici più amate dal cinema hollywodiano e da poco diventata principessa di Monaco, cerca di nascondere la gravidanza di Carolina celando il pancione dietro la sua borsa Hermès. La foto finisce sulla copertina di Life e da quel momento, per Hermès, niente sarà più come prima. Quella borsa senza nome, infatti, prenderà per sempre il nome della donna che l’ha resa celebre: Kelly.

Ad oggi, la Kelly è stata declinata in 7 diverse misure, che vanno dalla mini Kelly alla Kelly 32, il modello più diffuso e più amato dalla celebrities, che viene declinato ad ogni stagione con colori e materiali diversi e pregiati come lo struzzo, il coccodrillo, la lucertola, il vitello e molti altri. La Kelly, oltre che essere una delle borse più belle al mondo, è senz’altro una delle più costose. Pensate che servono ben due alligatori per farne una e che la lavorazione di ogni singola borsa impegna un operaio per 18 ore! Proprio per questo, non troverete mai una Kelly originale il cui prezzo sia sotto i 3.000 euro. Ma soprattutto, troverete una Kelly con molta difficoltà: ancora oggi infatti le liste d’attesa sono davvero chilometriche!

 

La sorellina della Kelly: la Birkin di Hermès:

 

Il suo nome deriva dal cognome di una delle donne più affascinanti e di classe del pianeta, Jane Birkin, cantante e attrice dalla bellezza eterea, resa celebre per aver cantato insieme al compagno Serge Gainsbourg la scandalosa canzone Je t’aime…moi non plus. La leggenda della Birkin ha inizio nel 1984, su un volo Parigi-Londra che vede seduti vicini Jean-Louis Dumas (che poi diventerà presidente di Hermès) e Jane Birkin. Durante il volo, rovistando nella sua borsa, la bella Jane si lamentò più volte con il suo vicino del fatto che fosse un’impresa impossibile trovare una borsa per il weekend che fosse allo stesso tempo elegante e capiente. Monsieur Dumas promise all’attrice che ci avrebbe pensato lui stesso a realizzare la borsa apposta per lei. E così, da quel magico incontro, nacque la Birkin, la borsa più desiderata al mondo.La Birkin è considerata la “sorellina” della Kelly perchè le loro forme sono molto simili. Particolare inconfondibile anche nel caso della Birkin è la chiusura: la pattella è infatti tagliata in tre piccole sezioni, a differenza della Kelly che ha una pattella uniforme, mentre la chiusura è praticamente identica.

La Birkin è diventata un’icona non solo nella moda, ma anche nel cinema. In una puntata di Una mamma per amica, la nonna Emily Gilmore afferma: “Un uomo che ti regala una borsa è speciale. Un uomo che ti regala una Birkin è il principe azzurro”, mentre in Sex and the city Samantha usa il nome della sua cliente Lucy Liu pur di evitare la lista di attesa di 5 anni. Alla fine Lucy Liu scopre l’inganno: licenzia Samantha e…si tiene la Birkin!

A oggi, si dice che il valore di una Birkin vada in media dai 5.000 ai 50.000 dollari, sebbenepare che Victoria Beckham abbia pagato ben 90.000 dollari per una Birkin tempestata di diamanti.

Come la Kelly, anche la Birkin è stata realizzata in moltissimi materiali, tra i quali il più utilizzato è senza dubbio l’alligatore. Jean-Paul Gaultier, designer della maison, in questo senso ha sempre mostrato la sua immensa creatività, creando modelli davvero particolari e unici.

 

Avete preso appunti? La prima lezione sulla storia delle borse finisce qui, alla prossima!

Annunci

Un pensiero su “Fashion history_le borse che hanno fatto la storia della moda, top 3!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...