L’uomo del 2013

Diciamocelo apertamente le sfilate della moda donna sono più interessanti, più fantasiose e attirano maggiormente l’attenzione. Questo perchè l’uomo in fatto di moda è più inquadrato e meno aperto alle novità e ai colpi di fantasia.

La moda maschile si divide in ogni stagione in due filoni ben distinti: quello più classico e quello eccentrico. Il primo sempre simile a se stesso, anche se mai uguale in quanto la differenza è nello studio dei dettagli. Il secondo fatto di esasperazioni e stravaganze che tanto attirano l’attenzione dei mercati esteri.

Difficile quindi sintetizzare in poche righe ciò che differenzia la moda uomo per l’inverno 2012-2013.

Non ci sono capi o colori che “andranno di moda” o qualche novità rivoluzionaria ma un generale ritorno alla tradizione, alla sobrietà del nero e del grigio e ai capi in pelle.

Unici vezzi: il cappello e la borsa a mano.

Burberry Prorsum
givenchy
Bottega Veneta

 

Corneliani
Calvin Klein
Dolce e Gabbana
Paul Smith
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...