17 ragazze

Sabato sono andata a vedere il film 17 ragazze, la trama è molto semplice: un gruppo di liceali, dopo che una rimane incinta per sbaglio, decidono di rimanere tutte contemporaneamente incinta come gesto di libertà e liberazione dalla monotonia delle loro vite. Aldilà della storia ciò che mi ha colpito è il modo di raccontare il mondo delle adolescenti fatto di sogni, spesso strampalati, di piccole grandi lotte per trovare se stesse. Poi il rapporto così particolare che si crea in un gruppo di giovanissime che diventa un vero e proprio mondo con regole e leggi non scritte inaccessibile per il mondo al di fuori. I ragazzi, i genitori e gli altri adulti non contano, sono solo uno sfondo sbiadito.

Mi ha fatto riflettere sull’adolescenza, quel meraviglioso e nello stesso tempo terribile periodo in cui la vita è ancora un foglio bianco e si può ancora sperare di essere qualsiasi cosa e cambiare tutto. Quando si ha il tempo di annoiarsi, di riflettere, quando si potrebbe fare tutto e invece spesso si rimane a fissare il soffitto imbronciati. Quando ogni emozione è sconvolgente e ogni delusione è un dramma. Fino a che qualcosa, un episodio particolare o semplicemente la realtà, ti riporta con i piedi per terra e, impreparato, ti tocca diventare adulto.

Ho guardato quelle ragazze come si guarda una vecchia foto di se stessi che non ci si ricorda di aver scattato: con tenerezza e nostalgia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...