Super mixin’

E dopo un cospicuo periodo di latitanza torna un mixin’ post, in versione large.

Ho un matrimonio a dicembre, il che già mi provoca un certo turbamento, e ho cercato di mettermi avanti cominciando a guardarmi intorno per un abito adatto e ho il solito problema: l’altezza. Ma io dico, è tanto difficile fare le taglie anche in altezza? Ma le case di moda pensano davvero che un abito pensato per un altezza arbitrariamente fissata a 1.70-1.75 circa possa stare bene a una ragazza che a malapena arriva all’1.60? E così rieccomi con il frustrante punto vita ad altezza fianchi e la scollatura fino all’ombelico. Il problema della lunghezza è risolvibile accorciando, anche se il risultato non è mai come dovrebbe essere perchè se un pantalone è stretto in fondo e io ci tolgo 15 cm mi diventa un pantalone palazzo e addio effetto skinny! Il vero dramma sono appunto gli abiti che sarebbero tutti da riprendere, strigere, tirare su, un taglia e cuci generale che si farebbe prima a farselo cucire su misura. Faccio un appello spassionato alle piccole e grandi firme: per favore fate una linea che differenzi le taglie anche in altezza, perchè ecco siamo piccoline ma ci siamo anche noi non-stangone, grazie.

Ho adocchiato questo abito di Max&co, lo troverò in negozio e soprattutto dove mi arriverà la gonna? E il punto vita? Si accettano scommesse.

Per tirarmi un po’ su prendo ispirazione dai red carpet, dove spopolano abitini carinissimi e non banali (al contrario di quelli che vedo nei negozi).

Gwyneth Paltrow In Michael Kors
Emma Stone In Valentino
Taylor Swift In Alice + Olivia
Emma Watson In Calvin Klein

Vi prego qualcuno dica a Lea Michele che non è figa e che vestirsi con abiti che neanche Naomi Campbell ai tempi d’oro si poteva permettere non migliora la situazione, anzi. Vi risparmio il retro perchè mi vergogno per lei.

(immagini da redcarpetfashionawards.com)

Dettagli folk, ci piacciono? Ci devo pensare.

Collage da The Sartorialist su scarpe nere e calzette nere. Da aggiungere alla lista delle cose che mi piacciono ma non indosserei mai.

black socks black shoes

Questo è il massimo dello stile militare che vi concedo: giacca con bottoni da divisa.

Military details

Bianco e nero: non si sbaglia mai. Soprattutto con una Tee super basica.

black & white

Campagne Mango e Zara con due top model che adoro. Inoltre sono molto contenta che non sia ancora passato di moda il capello finto spettinato così il mio vero spettinato non sfigura. Mi sembra ovvio che questo inverno black is the new black.Karlie Kloss per Mango

A proposito di Karlie Kloss, che io trovo favolosa, sembra che per diminuire la sua magrezza si sia fatto ricorso a Photoshop per cancellare le ossa troppo sporgenti. Non so a voi ma a me la foto di destra sembra assolutamente innaturale, persino io, che non sono certo il ritratto dell’eccessiva magrezza, se mi metto in quella posizione qualche costola la tiro fuori. La trovo l’ennesima esagerazione.

image

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...