Dubbi e fissazioni

Torno perchè un po’ mi sono stufata di vedere le mie foto sulla homepage e un po’ perchè devo sottoporvi qualche dubbio.

1) l’annosa questione delle sneakers. Ho bisogno di scarpe comode, per camminare tanto. Non per velleità sportive ovviamente, ma per fare la turista. L’anno scorso all’ultimo minuto avevo reperito una paio di adidas fucsia, che ho scoperto in seguito essere un modello da bambina, a poche decine di euro per andare a Istanbul. Decisamente non il massimo dello stile, adesso le uso in palestra. Quest’anno voglio arrivare alla decisione preparata e in lizza sono rimaste queste scarpe:

– new balance

– nike rosherun

– nike internationalist.

Come colore rigorosamente nere (sul mio graduale ma irrimediabile ritorno al total black ne parlerò un altra volta…). Mi serve un consiglio! Le new balance ho paura facciano effetto “scarpetta da bimbo” sul mio misero 36, le rosherun so che vanno un sacco anche sotto outfit non esclusivamente sportivi (Pinterest docet) ma mi sembrano “mollicce”. Le Internationalist  carine, sobrie, mi sembrano solide e comode. Il prezzo si aggira intorno ai 90 € per tutte e tre.

2) la mania del secchiello. Forse avrei dovuto scriverne e chiedere consiglio prima di cliccare “procedi con l’acquisto”, ma ormai è troppo tardi. La mia bucket bag sarà già in viaggio verso la sua nuova casina, vi farò sapere se sarà all’altezza delle aspettative. La mia scelta è andata su Frenzlauer, in vera pelle, non economicissima ma nemmeno fuori portata massima. Ho preferito comunque optare per la qualità perchè le borse lowcost le distruggo in pochissimo tempo. Il colore? L’avrei voluta nera (ma va?) ma essendo esaurita ho optato per il bicolor nero e navy.

3) dubbio beuty. Ho sempre lottato con le mie ciglia corte e dritte, sono pressoché inesistenti, piegaciglia, mascara volumizzanti, incurvanti, allunganti, abbinati ad acqua santa e polvere di fata turchina hanno risolto poco o nulla. Continuo a guardare con invidia le ciglia chilometriche di mia sorella e a farmi una bella riga di eyeliner da gatta per mimetizzare il problema e definire lo sguardo. Mi ero quasi rassegnata poi ho scoperto l’esistenza delle extencion per ciglia. Quelle che ha su la Ferragni per intenderci (mica pensavate fossero sue?!). Ora, superato il fatto che mi fanno un po’ senso e l’idea di perdere ciglia a ciuffetti non mi fa impazzire, potrebbe essere una soluzione, seppur temporanea, valida? Per la vita di tutti i giorni io penso di no (durano poco, non sono a buon mercato e la manutenzione è molto sbatty), ma per un avvenimento importante (esempio a caso il matrimonio)? Aspetto opinioni esperte e spassionate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...